Edenville

Edenville è un piccolo videogioco horror sviluppato nel 2014 (rimasterizzato nel 2019) e presentato come tesi di laurea per il corso di Disegno Industriale alla facoltà di Architettura di Palermo.

Il titolo - creato a partire da conoscenze minime di modellazione 3D e programmazione - è ambientato nell'omonima città sottomarina dell'oceano Pacifico: protagonista è il piccolo Jonathan, che, svegliatosi nel cuore della notte alla ricerca del padre, si trova a dovere fuggire dalla città, evacuata improvvisamente dai suoi abitanti.
L'atmosfera è tesa, angosciante, ma si sposa alla perfezione con il senso di magnificenza ed eleganza delle ambientazioni, attraverso le quali il giocatore si sposta e al cui interno trova diversi elementi utili alla ricostruzione della trama (strutturata come un puzzle da ricomporre nel corso della partita).
Pur avendo come base un'idea molto semplice, Edenville affronta temi molto importanti, quali l'utopia e la distopia, l'alienazione e le conseguenze causate dalla totale libertà di azione, oltre ai temi affrontati da Nietzsche con il suo superuomo e da Schopenhauer con la classificazione degli esseri umani; temi già esposti da Bioshock - gioco della Irrational Games, ideato da Ken Levine e pubblicato nel 2007 - da cui il mio titolo prende palesemente ispirazione, pur distinguendosene sotto diversi aspetti.

Edenville si inserisce nel prolifico filone degli indie games che spopola sul web, durante il 2014; viene molto apprezzato in sede di laurea per il coraggio della sua realizzazione (che ha richiesto quasi un anno di lavoro) e per la cura riservatagli sia in ambito grafico che nel comparto visivo.

Scarica il gioco